Restauri > Paesaggio > Acquedotto di Canaa

L’antico acquedotto di Canaa, lungo circa 1500 metri, serviva per convogliare l’acqua del riale per abbeverare il bestiame e irrigare i pascoli. Fu utilizzato dagli alpigiani fino agli anni 1956-57. In seguito fu abbandonato e alcuni tratti vennero anche ricoperti di terra.

Acquedotto di Canaa

Interventi effettuati

  • Scavo per ritrovare i vecchi manufatti
  • Restauro degli stessi per assicurare di nuovo lo scorrimento dell’acqua

Dati principali del restauro

  • Comune: Lavizzara, frazione Fusio
  • Località: alpe Vacarisc, corte Canaa
  • Altitudine: 2'070-1'650 m
  • Proprietario: patriziato di Broglio
  • Anno del restauro: 1997-2005
  • Investimento: fr. 175'656

Torna al paesaggio costruito

Condividi su: